Daniela Pirastru

23 Giugno 2021 0 Di Camilla

Daniela Pirastru

Nel pomeriggio di sabato 25 settembre, durante il Convegno, Daniela Pirastru terrà uno dei laboratori artistici, dove si potrà sperimentare l’acquerello.

Il titolo dell’incontro è L’arcobaleno l’uomo e la terra, perdersi e ritrovarsi.

e il materiale necessario per partecipare:

  • foglio da acquerello 30×40 o 35×50 da 200 gr ruvidi (consiglio f5 fabriano, ma vanno bene anche altre marche)
  • acquerelli fluidi o a tubetto dei seguenti colori: rosso carminio, rosso vermiglio, giallo oro, giallo limone, blu di prussia, indaco, viola. Se non si hanno tutti i colori è utile avere assolutamente rosso carminio, giallo limone e blu di prussia. Gli altri riusciamo a comporli usando i 3 primari. Se non si hanno gli acquerelli si possono usare gessetti ad olio o gessetti normali o matite colorate degli stessi colori.
  • pennello nr. 20 o 22 a punta piatta o a lingua di gatto di pelo di bue
  • alcuni barattoli per l’acqua ,uno straccetto, una spugnetta e scotch di carta.

Il profilo di Daniela Pirastru

Ceramista ed artiterapeuta del colore ad indirizzo antroposofico.

Laureata presso ISIA di Faenza in design industriale ha lavorato all’interno di una multinazionale della ceramica per 21 anni occupandosi della direzione artistica.

Ha creato nel 2009 il Laboratorio Conlemani uno spazio creativo dedicato ad adulti e bambini.

Ha conseguito il certificato internazionale di arte terapeuta antroposofico presso Goetheanum School of Spiritual Science Medical Section di Dornach. 

Iscritta in Siaf nel registro degli artiterapeuti .

Nel 2019 ha contribuito alla creazione di un progetto di scuola parentale “in natura” che sta ampliandosi con l’inserimento del progetto anche di scuola media.

Altri progetti riguardano la sua esperienza di artiterapeuta e sono rivolti a strutture socio-sanitarie come comunità di recupero.

Nel 2020 ha completato il corso di perfezionamento in Extra Lesson – la lezione in più.

 “A casa Giada, un laboratorio in mezzo alla natura, si dipinge, si lavora con l’argilla si dipingono i  tessuti con colori naturali, si sperimenta in natura la botanica e la zoologia; i bambini trovano uno spazio per esprimere la loro unicità e per fare delle passeggiate nei boschi . 

La sera sono gli adulti che trovano a casa Giada uno spazio dove rigenerarsi usando le mani con la pittura ad acquerello o i laboratori ceramici. Creare un vaso o una scultura diventa un gesto che aiuta a ritrovarsi acquisendo consapevolezze nuove.

Dal 2009 collaboro con le scuole pubbliche e private portando la mia esperienza artistica sommata all’attenzione alla fase evolutiva dei bambini o ragazzi a cui sono indirizzati i progetti . 

Una parte del mio lavoro è dedicato alla formazione degli educatori e a progetti di acquerello o modellaggio per i genitori.

L’ultimo anno ci ha chiesto un grande sforzo di cambiamento e trasformazione e mi sono dedicata ai corsi di acquerello ad impulso antroposofico online avendo la possibilità di superare le barriere geografiche.

L’arte fa star bene ed è uno strumento che permette alla nostra anima di esprimersi che si abbia 3 o 90 anni.

Mi auguro di incontrarti lungo il percorso e di dipingere con te.”

Maria Daniela