Rossana Pane

5 Giugno 2021 0 Di Camilla

Rossana Pane

Il prossimo sabato 25 settembre, durante il Convegno, Rossana Pane condurrà uno dei laboratori artistici dove si potrà fare esperienza con l’acquerello.

Il titolo dell’incontro è Il Bosco come immagine cosmica dell’Uomo.

Il lavoro prende ispirazione dall’opera di Rudolf Steiner, Cosmosofia I, O.O. 207, VIII conferenza.

La meditazione di Rudolf Steiner accompagnerà il lavoro di sabato:

Stelle parlavano un tempo agli uomini, 
il loro ammutolire è destino del mondo; 
la percezione dell’ammutolire 
può essere dolore dell’uomo terreno; 
ma nel muto silenzio 
matura quel che uomini dicono a stelle; 
la percezione del loro parlare 
può divenire forza dell’uomo spirito.

Di seguito trovate l’elenco del materiale necessario per svolgere l’attività:

  • Colori acquarello stockmar (o pastelli a cera o gessetti): giallo limone, verde smeraldo, rosso carminio
  • Un foglio asciutto 35×50 50% cotone Fabriano (o in alternativa Fabriano f4 ruvido) già preparato con lo scotch su tutti e quattro i lati a mo’ di cornice
  • Pennello con punta arrotondata e larga
  • Tavoletta su cui attaccare il foglio
  • Straccetto
  • Barattolo dell’acqua

Biografia di Rossana Pane.

Fashion Designer, Pedagogista Waldorf ed Arteterapeuta ad indirizzo Antroposofico, classe’89.
Sono nata a Roma e cresciuta a Latina da madre psicoterapeuta antroposofica e padre informatico, musicista e fotografo.
Nel 2015 conseguo la Laurea Magistrale in “Scienze della Moda e del Costume” presso l’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, con valutazione pari a 110/110 cum laude; approfondendo la “Progettazione CAD/CAM” e perfezionandomi con un “Master in Fashion Design”.
Contemporaneamente collaboro con Bergamo Scienze per Milano EXPO’ nella cornice del “Master San Vigilio”, presentando la mia linea “euphonia tra uomo e cosmo” in diversi contesti artistici italiani ed europei.
Parallelamente, conosco ed approfondisco l’antroposofia attraverso lo studio di testi ed esperienze pittoriche.
Nel 2018 conseguo il “Diploma in Pedagogia Waldorf” presso la scuola Silvana Corazza di Sagrado, accreditato da Dornach e dal MIUR, che mi portano a diventare maestra nell’asilo presso “La chiave d’oro” di Latina.
Le due strade si uniscono e confluiscono l’una nell’altra attraverso il colore, portandomi nel 2019 a conseguire il “Diploma di Arte Terapia del Colore secondo il Metodo Stella Maris” entrando poi a far parte della stessa come docente.
L’amore per i bambini e le esperienze nel sociale mi portano a collaborare con progetti di
Arteterapia del Colore sia nella Casa Circondariale di Latina che in diverse strutture aperte a bimbi con caratteristiche di ADHD e disturbi dell’apprendimento.
Nel 2020 intanto conseguo i 24CFU per l’insegnamento sostenendo esami singoli in Pedagogia ed Antropologia, con valutazione pari a 30/30.