Testimonianze del seminario di marzo…

3 Aprile 2024 0 Di Camilla

L’arte di incontrare

a cura di Sanna Aisha Dia

16 e 17 marzo 2024
presso il centro studi Kèleuthos, Verona

Sabato 16 e domenica 17 marzo si è svolto a Verona il corso di formazione in Counselling in Biografia sulla base dell’Antroposofia dal titolo “L’arte di incontrare” a cura delle docenti Sanna Aisha Dia e Paola Forasacco, aperto anche ad uditori esterni.

Le giornate sono state ricche di contenuto e di esperienze nuove, i partecipanti che si sono aggiunti alle persone che già frequentano la formazione, sono stati numerosi e motivati.
In tutto il gruppo contava più di venti persone.

Sanna ci ha accompagnato con il suo entusiasmo e creatività ad approfondire il tema dell’incontro con l’altro attraverso il canto, esercizi pratici di percezione e movimento, sguardo oggettivo e lavoro artistico e molte feconde domande…

Con quale disposizione interiore posso guardare agli incontri della mia vita?

Come le persone che ho incontrato hanno contribuito a formare la persona che oggi sono, sia in modo amorevole, sia creandomi delle difficoltà?

 Alcune parole da chi ha partecipato al seminario:

 E’ stato un seminario che mi ha molto arricchito nella riflessione di quanto gli incontri siano essenziali nella nostra vita.
Fatto con una metodologia coinvolgente che ha aperto le porte dell’anima e dell’io
Torno a casa con molti spunti su cui riflettere, alcune scoperte importanti e un passo in più verso la pace e la consapevolezza.

Un sincero senso di gratitudine a tutti voi per averci accolti amorevolmente.

Grazie per la preziosa ricchezza che in questi giorni abbiamo condiviso.

 Abbiamo sperimentato come un gioco divertente e al contempo serio, le diverse modalità di incontro e comportamento tra persone.
Ci sono incontri che faccio per una ragione, per una stagione  e per la vita.
Risvegliamo la consapevolezza della loro importanza.

I veri incontri sono fecondi

Abbiamo anche potuto festeggiare ben tre compleanni…!
Nell’immagine, il tavolo con le torte e le mani tese di tutti i partecipanti, che mostrano il tarassaco, il fiore dell’associazione Arte dell’Io e Umanità, che sabato ha accolto i sui soci nell’assemblea annuale, la pianta di tarassaco con il suo fiore che illumina i prati a lungo nelle belle stagioni e il suoi semi, essenza di delicata e viva diffusione, è stato il simbolo per illustrare le attività svolte nell’anno appena concluso.
Se desiderate avere un’immagine della presentazione, potete trovarla qui.

Conclude questa esperienza la poesia di Rumi
che Sanna ha portato nel corso dell’incontro:

L’essere umano è una pensione.
Ogni mattina accoglie un nuovo arrivo.
Una gioia, una tristezza, una meschinità;
qualche momentanea consapevolezza arriva
come un ospite inatteso.
Accoglili e intrattienili ognuno di loro!
Anche se si tratta di un ammasso di tristezze
che si diffonde con violenza in ogni angolo
della casa
e svuota i mobili,
tu tratta ogni ospite in maniera onorevole.
Egli potrebbe sgomberare tutto
e far entrare qualche nuova gioia.
I pensieri oscuri, la vergogna, la malizia
accoglili alla porta con una risata,
e invitali ad entrare.
Sii grato per qualsiasi cosa accada,
perchè ogni ospite è stato invitato
per farti da guida dall’aldilà.

Rumi

Vi ritroviamo con gioia al prossimo seminario, il 14 aprile, e le prossime attività in programma, 23 aprile, 28 maggio, … grazie a tutti!