Resoconto del “Convegno dedicato alla biografia”

7 Febbraio 2024 0 Di Camilla

Le parole del Convegno dedicato alla biografia

18 e 19 novembre 2023
Abbazia di Maguzzano, Brescia

Cari amici,
desideriamo condividere con voi la grande gioia di essere stati coinvolti nell’organizzazione e nella realizzazione del Convegno dedicato alla biografia, lo scorso novembre.
Poter incontrare ogni volto e scambiare anche solo un cenno del capo e un sorriso in un momento di quiete, è stato un dono per ciascuno di noi.
Per questo desideriamo ora raccogliere i passaggi importanti di questi due giorni e condividere gli impulsi che da questo Convegno si sono mossi e stanno già agendo in nuove direzioni.

Il Convegno è stato unico per molti aspetti, un primo grande incontro italiano dedicato a questo tema. Ha visto raccogliere professioni e provenienze molto diverse, unite dall’interesse per questo argomento che abbiamo spesso chiamato anche un’arte.
Con tale intenzione allora, vi proponiamo alcune immagini ricevute dai partecipanti in forma scritta e anche come fotografie, con l’intento di restituire l’atmosfera e le esperienze che sono state qui vissute.

Il nostro più grande ringraziamento (e siamo sicure si uniranno anche tutte le persone che hanno potuto assistere e raccogliere la sua viva conoscenza) va alla dottoressa Michaela Glöckler che ha sostenuto con grande energia e gioia sapiente i contenuti delle sue conferenze, ha aperto a nuove vie di conoscenza di se’ e per il mondo, ispirando un lavoro intenso, profondo e luminoso per mettersi al servizio di questa umanità.

In egual misura siamo intensamente grate a Paola Forasacco che ha animato dal profondo ogni più piccolo elemento di questo Convegno, dalla sua primissima ispirazione durante l’incontro internazionale al Worldwide Biography Conference di Helsinki nel luglio del 2022, sino a pochi istanti fa, quando ci ha aggiornato sull’avanzare degli impulsi che sono originati da questo fecondo incontro, coinvolgendoci in nuovi progetti di cui presto potrete fare la conoscenza.
Il suo luminoso proposito e la concretezza delle sue riflessioni, uniti dal sincero amore per l’azione sostenuto da una verace libertà interiore, ci ha guidate e sorrette in questo cammino verso il Convegno.
Grazie a Paola abbiamo potuto fare esperienza vera dei motivi che hanno fondato il Convegno di Natale cento anni fa, facendo vivere dentro di noi e nelle nostre azioni il cor-raggio che scopriamo ogni giorno ne La Pietra di fondazione del Bene.

Grazie a Stefania Chinzari e al suo impegno nella traduzione, che ha permesso alle immagini e alle riflessioni della dottoressa Glöckler di diventare comprensibili e rendersi vera esperienza di vita nella nostra lingua.

Grazie alle relatrici, Paola Forasacco, Cristina Bimbi, Silvia Brandolin, Ombretta Brendolan e Sanna Aisha Dia, che sono intervenute per rendere ancora più vitale e vera l’immagine della biografia attraverso seminari in cui abbiamo fatto esperienza di un possibile percorso di vita.

E ora vi è spazio per le testimonianze raccolte.
Vi è stata grande e viva partecipazione, per questo abbiamo immaginato di dare spazio a tutti coloro che hanno voluto raccontare, svolgendo questo resoconto in due puntate, in questo questo mese di febbraio e nel prossimo di marzo.

Paola Forasacco, Martina Brandalise, Cristina Cristante,
Sanna Aisha Dia, Cristiana Linetti, Manola Sgarbi, Camilla Sirtori, Elisa Tirelli e Daniela Toppan
per il gruppo organizzatore del Convegno

Le immagini guideranno il resoconto, seguendo il programma delle due giornate …

…ci accoglie il bel luogo dell’Abbazia di Maguzzano

Il luogo è delizioso, bello e funzionale..

Ho trovato una grandissima cura nell’accogliere l’altro, che ha sopperito a piccoli ritardi.
Spero che possiate in futuro organizzare e donarci interventi di tale qualità.

Grazie di cuore”

La Master class della Dottoressa Glöckler,
La collaborazione tra chi si dedica alla cura come via del futuro aperta a medici, terapeuti, educatori, insegnanti, euritmisti e professionisti della cura

“…ha portato molti temi riguardanti l’Umanità, come vive oggi l’essere umano, cosa ci rende più umani, di cosa hanno bisogno i bambini, come possiamo coltivare la salute attraverso sane relazioni a partire da noi stessi, come raggiungere l’equilibrio tra amore per sé e per il mondo, temi che hanno risvegliato fortemente in me la responsabilità e la volontà di coltivare sempre di più la mia umanità”.

L’apertura di Paola Forasacco,
Riconoscersi parte dell’Umanità in cammino. Introduzione al lavoro biografico.

Per cambiare il mondo devo cominciare a cambiare me stessa partendo da piccole cose, ma operativamente con volontà.

“Siamo in cammino, ma è nei sentieri di grazia e benevolenza che ritrovo me stesso”

Dopo il pranzo…

…e la pausa tra i libri della casa editrice Arte dell’Io

“…una delle cose che mi ha maggiormente arricchita è stata la condivisione con diverse persone, sia per conoscersi individualmente che per lavorare sui temi del convegno e preparare delle domande per la dottoressa Glockler, e questo incontrare l’altro su temi spirituali è una possibilità che arricchisce l’Antroposofia e la porta nel vissuto quotidiano, facendomi percepire profondamente l’umanità mia e delle altre persone, nelle quali sento viva la sacralità della vita

….segue la prima conferenza della dottoressa Glöckler,
La biografia individuale e sociale a confronto con le forze dell’ostacolo

“…ha avuto un’incipit molto significativo sullo stato in cui vive la maggior parte dell’umanità: nel buio, nel non trovare un senso alla vita, nella paura della morte e nella sofferenza, e solo la luce spirituale può illuminare, scaldare e vivificare l’anima…”

Qui ho sperimentato tanta gratitudine per l’Antroposofia che mi ha donato la possibilità di conoscere e vivere queste verità spirituali, e ho sentito nascere tanta speranza e fiducia sapendo che la luce dello Spirito è sempre disponibile per chi la sceglie e ci sostiene nel cammino della vita, trasformandola in un cammino di luce e amore”

….continua… a presto!